Associazione Città Futura - Logo
I nostri editoriali
La manovra economico finanziaria d'autunno
Alfio Brina
 Specie per la "chiusura accorata" merita di essere il nostro nuovo "editoriale", (n.d.r.)
...

La ripresa ormai assodata, potrebbe portare il PIL all’1,5 nel 2017, mentre l’inflazione anch’essa attorno all’1,5 % dovrebbe portare la crescita del PIL nominale al 3%, vale a dire 45 – 50 miliardi di euro, di questi, il 44% viene assorbito dal prelievo fiscale, circa 20 miliardi di euro. Sottraendo da questa disponibilità la quota di competenza del sistema previdenziale circa il 15%, 7 miliardi di euro, alle casse dello Stato, di Regioni e Comuni dovrebbero affluire circa 13 miliardi di euro.

Lo Stato centrale trattiene il 42%, le Regioni il 17% le Province il 2%, i Comuni il 10%, mentre le quote previdenziali che affluiscono all’INPS ammontano al 29%.

Questo significa che lo Stato può contare su una maggiore flessibilità pari a 2 – 3 miliardi nel rapporto bilancio corrente e margine di sforamento (il famoso 3% previsto dai Trattati di Maastricht). Il flusso di maggiori entrate derivanti dalla crescita del PIL: circa 8-8,5 miliardi di euro. Il rientro dei capitali portati clandestinamente all’estero dovrebbe garantire 3-4 miliardi di euro. Entrate aggiuntive dovrebbero essere assicurate dalla lotta all’evasione fiscale, la quale negli ultimi anni ha garantito un incremento aggiuntivo attorno ai 10 miliardi di euro. Su quest’ultima disponibilità si può far conto solo a consuntivo.

Prevedere per il 2018, una manovra da finanziare ricorrendo all’indebitamento come è stato fatto con il bilancio in corso è da escludere essendo il nostro debito pubblico a quota 132,5% del PIL e con Bruxelles che su questo punto resta intransigente.

Nel complesso la manovra dovrebbe mantenersi all’interno di 1 punto percentuale del PIL, circa 15-16 miliardi di euro. Non è tanto ma non è nemmeno poco.

Il problema purtroppo riguarda il novero dei problemi da affrontare: decontribuzione delle pensioni; contratto degli statali; il nodo degli insegnanti dal superamento della precarietà agli adeguamenti retributivi; incentivi alle imprese; decontribuzione triennale per i neo assunti. A questi temi che costituiscono l’agenda delle trattative socio–sindacale, vanno aggiunti i problemi tipicamente italiani come la ricostruzione delle zone terremotate e gli interventi di natura idrogeologica per mettere in sicurezza larga parte del territorio nazionale. Nel conto bisogna aggiungere gli oneri derivanti dai danni causati in agricoltura dalla lunga siccità; gli incendi boschivi; gli aiuti alla Libia per contenere il flusso migratorio.

Poi c’è il taglio del cuneo fiscale da trasferire a carico della fiscalità generale.

Il tutto, naturalmente confligge con il proposito di ridurre la pressione fiscale e con l’offensiva demagogica delle opposizioni di riformare l’Irpef, riducendone drasticamente sia il numero delle aliquote attuali che il loro ammontare.

Questa, purtroppo, sarà la finanziaria pre-elettorale, c’è quindi da aspettarsi non un confronto politico-parlamentare ancorato alle regole ed ai vincoli imposti dalla Costituzione e dalle direttive europee, costruite sul rigore contabile e sul buon senso; al contrario, finiremo con l’assistere ad un duello senza regole e senza ritegno che finirà col deprimere, agli occhi dell’opinione pubblica, il ruolo e la dignità del Parlamento stesso, favorendo ancora una volta i vessilliferi della facile demagogia e del populismo più becero.

                                                                                   Alfio Brina​
08/09/2017 20:30:19
11.03.2018
Renzo Penna (*)
L’Istituto Cattaneo di Bologna come di consueto fa i conti in tasca alle ‘elezioni’ analizzando in termini assoluti, quindi di voti effettivamente conquistati sul campo, come sono andati i partiti rispetto alle precedenti elezioni e quali sono stati i principali flussi elettorali, vale a dire gli spostamenti...
 
05.03.2018
Pier Luigi Cavalchini
In margine alla più grande sconfitta della sinistra riformista di questi ultimi decenni.Sì, amici cives, si è trattato di una sconfitta totale, una vera “pugna cannensis” (1), una batosta da analizzare con calma (ma non troppo a lungo) e da cui ripartire. Evidentemente sono mancati alcuni elementi fondamentali...
28.02.2018
Maria Rita Gelsomino
La grande fuga dal debito sovrano è iniziata nel Dicembre scorso, secondo quanto sostengono i conti accurati della banca d’affari Jeffries, le banche italiane hanno venduto Btp per un valore complessivo di 100 miliardi di euro passati di mano dalle nostre banche alla Bce. La vicenda dei titoli sovrani...
 
19.02.2018
Redazione
Dall'attuale minoranza comunale PD ci siamo fatti ispirare per ragionare un po' di "Cittadella" di Alessandria. Quella che viene definita (nel documento riportato integralmente qui sotto) un'impresa che " per molti anni è rimasta poco più che un auspicio, un capitolo dei numerosi programmi elettorali....
08.02.2018
Roberto Crispino
Ancora una volta, nostro malgrado, ci troviamo a commentare una proposta scellerata dell’amministrazione di questa città. Se all’inizio della consiliatura la nostra preoccupazione era rivolta da una parte alla totale inettitudine del sindaco e dall’altra al ritorno di personaggi discutibili che pensavamo...
 
02.02.2018
Alfio Brina
Stando alle prime stime - tra maggiori spese pubbliche e minori introiti fiscali- annunciati dai diversi partiti, la cifra complessiva supera i 200 miliardi di euro, oltre 13 punti di PIL. Cifra enorme se solo si pensa che tutta la manovra di bilancio - che tiene occupato per mesi il Parlamento - si...
21.01.2018
Renzo Penna
Nel mondo le premesse del ’68 risalgono al 20 novembre 1964, quando 5 mila studenti occuparono il campus universitario di Berkeley, sede dell’Università della California. Un anno dopo, il 17 aprile 1965, a Washington, ci fu la prima manifestazione contro la guerra del Vietnam; nel 1966, il 5 agosto,...
 
09.01.2018
Alfio Brina
In Italia il record delle persone con un lavoro fu aggiunto ad aprile del 2008, con 23.178 mila occupati. Poi iniziò la discesa fino al minimo del settembre 2013, con 22.1 milione. Si era perso un milione di posti. Recuperati dal 2014 ad oggi. A ottobre del 2017 (ultimo dato disponibile) le persone...
29.12.2017
Pier Luigi Cavalchini
Pare iniziare con i migliori auspici il percorso che porterà alla settimana clou di inizio maggio 2018 (1), tutta dedicata alle “Celebrazioni per gli 850 anni della Città di Alessandria”, con un “programma ricco” che coprirà i prossimi dodici mesi. Il Sindaco Cuttica di Revigliasco ha debitamente presieduto...
 
20.12.2017
Dario Fornaro
E’ comprensibile, di questi giorni, la chiamata alle armi della politica e degli amministratori locali intesa a “salvare l’ARAL”, cominciando col sollecitare ai soci (in pratica al Comune di Alessandria, azionista di stragrande maggioranza) il reintegro del capitale eroso. La presuppongono, in primis,...
Segnali
Alessandro Gassman e Marco Giallini sul grande schermo ...
Al Teatro Sociale tornano i tanto attesi appuntamenti del Sabato Pomeriggio in Famiglia quest'anno una...
Segnaliamo un articolo comparso sulla rivista economiaepolitica.it in cui si sostiene la tesi che le...
Segnaliamo un interessantissimo articolo di Rosa Canelli e Riccardo Realfonzo sulla crescente disuguaglianza...
Il Forum dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio annuncia che il Gruppo di Lavoro Tecnico-Scientifico...
Segnaliamo un interessantissimo articolo del prof. Felice Roberto Pizzuti docente di Politica Economica...
I MARCHESI DEL MONFERRATO NEL 2018 Si è appena concluso un anno particolarmente intenso di attività,...
Stephen Jay Gould Alessandro Ottaviani Scienza Ediesse 2012 Pag. 216 euro 12​ New York, 10 settembre...
Segnaliamo un interessante articolo comparso sulla rivista online economiaepolitica http://www.economiaepolitica.it/lavoro-e-diritti/diritti/scuola-sanita-e-servizi-pubblici/servizio-sanitario-nazionale-a-prezzo-regionale-il-paradosso-del-ticket/...
Segnaliamo, come contributo alla discussione, un interessante articolo comparso sul sito “Le Scienze.it” Link:...
Il Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” presenta il suo nuovo progetto per il 2018: le celebrazioni...
Segnaliamo un interessante articolo comparso sulla rivista online economiaepolitica http://www.economiaepolitica.it/politiche-economiche/europa-e-mondo/la-ripresa-e-lo-spettro-dellausterita-competitiva/...
DA OGGI IN RETE 2500 SCHEDE SU LUOGHI, MONUMENTI E PERSONAGGI A conclusione di un intenso lavoro, avviato...
Segnaliamo il libro di Agostino Spataro, collaboratore di Cittàfutura su un argomento sempre di estrema...
Memoria Pietro Ingrao Politica Ediesse 2017 Pag. 225 euro 15 Ha vissuto cent’anni Pietro Ingrao...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.